Etichettatura American IPA

Ciao Ragazzi prima di raccontarVi la nuova avventura della vigilia di Natale, con la Weizen, abbiamo etichettato la American IPA, naturalmente c'è scappato anche un assaggio, anche se sono solo passati una ventina di giorni dall'imbottigliamento.



Per l'etichetta ne abbiamo già parlato nel post precedente, mentre per l'assaggio siamo stati felicemente sorpresi per la ricchezza dei sapori e degli aromi che ha sprigionato.


Si sento molto la presenza dei luppoli americani, non per niente messi in buona quantità di Cascade anche in DH, Centennial e Amarillo, e la secchezza della birra.
Naturalmente ne risente un pò il corpo che è poco percepibile, ma si apprezza soprattutto l'amaro, anche se non eccessivamente e il colore è molto più chiaro della precedente IPA, grazie alla sostituzione di una parte del Crystal 150L con il Carapils.
Fantastica la carbonazione e la schiuma abbondante e persistente fino alla fine.
Favolosi gli anelli di schiuma rimasti sul bicchiere che evidenziano la cremosità  e la consistenza della schiuma.



C'è la siamo gustata alla grande una vera delizia già adesso, vediamo a maturazione raggiunta questa primavera.



Adesso sotto con la Foto Storia della Weizen Mühle.


Commenti