In attesa di brassare il luppolo cresce

Ciao a Tutti, purtroppo l'attività brassicola ha subito un forte rallentamento, dovuto al tempo dedicato esclusivamente, alle attività agricole e hai lavori di manovalanza per terminate opere iniziate l'anno scorso e mai terminate. 
Come per esempio la conclusione della coperta del muro a sud del garage, con malta al quarzo per esterni, per isolare e migliorare esteticamente oltre che funzionalmente la facciata laterale del garage.


Oltre alla stesura della malta isolante, e stata poi applicata una vernice plastica per esterni, grazie al paziente lavoro di mia moglie, che con il pennello è insuperabile.


Come potete vedere dalla foto sullo sfondo c'è un bancale di blocchetti di tufo, che serviranno per fare un un supporto per l'appoggio dei piatti per il barbecue. Tutto semplice senza l'applicazione di malta, così in caso di variazioni, non è un problema e le potremmo poi riutilizzare magari per fare un camminamento nel miniprato, naturalmente piantato da noi.


La struttura che funge da pergola per i Kiwi, e stata fatta con pali di castagno semplicemente infilati nel terreno e poi ci altri pali appoggiata sopra, con qualche chiodo .. un pò lungo per la verità.


Nel frattempo abbiamo anche preparato il terreno vangato e poi, grazie ad un amico, abbiamo anche passato la motozappa per dare un spezzata alle zolle, qui un scorcio del primo spazio.


Il tempo è stato anche occupato da  un paio di feste, sempre a base di pizza e birra a volontà.


Io mi occupo dell'impasto (da buon vecchio ex panettiere, stendo la pasta e guarnisco le pizze) Andrea si occupa del forno.


Mi dimenticavo di farVi vedere la scelta delle birre che c'è stata, niente male. Naturalmente queste sono sono per l'esempio, per la quantità a volontà. In ordine APA Quanah, Dark IPA Terranova, Australian Pale Ale Uluru, Weizen Mühle, APA Oro, Stout Morrigan.


Nel mezzo abbiamo brassato la Tripel che purtroppo per la terza settimana e ancora nei due mini fermentatori da 16 litri, dopo un travaso d'obbligo, in attesa di essere imbottigliata. Tra l'altro il T-58 continua a sgasare e S-33 dopo un periodo di quiete, si è rimesso a mandare fuori CO² pure lui. Spero in settimana di riuscire ad imbottigliare la Tripel e etichettare la AIPA Chua dell'ultima volta e portarla in cantina dopo 3 settimane di rifermentazione.
Intanto fuori il luppolo continua a crescere colpevole un tempo molto umido e un pelino freddo che non ha traumatizzato i rizomi, e sono tutti in perfetta forma.


Il columbus è sicuramente quello che ha reagito meglio. Qui un particolare della pianta, sotto il vaso completo.


Bene anche il chinook che era partito più in sordina ma poi è partito alla grande.


Mentre nonostante presentasse i rizomi migliori il williamette è rimasto indietro.


Non pretendiamo di raccogliere qualcosa quest'anno ma di farci un idea sul tipo di necessità elle piante e con la speranza di trovare un pezzo di terra che ci permetta una coltivazione più completa. L'avevamo trovato ma senza acqua diventa quasi impossibile la coltivazione, visto il tempo necessario ad andare e tornare, per poi rifornire le piante.
Ora in attesa di proseguire la nostra avventura brassicola ci consoliamo con lo svuotamento della cantina, per far spazio a nuove birre.

Commenti