Una Chiacchierata con ..... Luciano Galea

Cari lettori è passato un po’ di tempo dalla nostra ultima chiacchierata. Sono successe molte cose, alcune piacevole altre no, ma come sempre le situazioni non cambiano e non sono cambiate neanche le nostre abitudini di incontrare nuovi Amici.
Così riprendiamo una rubrica che ha riscosso tanto successo nel passato “Una Chiacchierata con …..”


Questa volta abbiamo avuto l’occasione di entrare in contatto con un nuovo amico Luciano Galea, torinese votato alla birra. 

Homebrewer che produce birre ad alta fermentazione. Gestisce una pagina su Facebook chiamata Brasseria CIVICOquattro2 e con lo stesso nome ha creato un profilo Instagram. Collabora con il Giornale della Birra per condividere le proprie esperienze e la sua passione, credendo fermamente che prima di scrivere di questa bevanda sia necessario studiare tanto, ascoltare le altrui esperienze e degustare con attenzione e moderazione.

Lo abbiamo conosciuto quando ci ha contattati per un’intervista che uscirà dopo ferragosto, sul settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana, il Giornale della birra.it
Nato a Torino nel 1976. Oltre a fare la birra in casa ha altri hobby: istruttore/allenatore di calcio, musica suonata e ascoltata e segue molto gli sport in generale anche se il calcio è al primo posto. Lavora in una ditta metalmeccanica nella prima cintura di Torino


Ciao Luciano benvenuto, raccontaci un pò come è nata la Tua passione per la birra.
L: La passione verso questa bevanda ce l’ho da molto tempo, fin da ragazzino ne ho sempre bevuta tanta e col tempo sono andato sempre di più alla ricerca delle birre artigianali…

Quale è stato il motivo che Ti ha spinto ad appassionarTi al mondo della birra casalinga?
L: Dopo la scoperta delle birre artigianali per diverso tempo ho fatto la corte ai vari kit di fermentazione che si trovano online. Poi, il giorno del mio addio al celibato è arrivato come regalo da parte della mia quasi sposa, di conseguenza è iniziato il tutto

Quando crei le Tue birre, qual’è la tecnica che maggiormente utilizzi?
L: In realtà è da poco che birrifico ed è un continuo crescere. Ad ottobre ( 2017 ) compio un’anno di attività e per festeggiare inizierà in tutto e per tutto con all grain

Raccontaci il Tuo percorso HB, descrivici il Tuo impianto e come si è evoluto, magari regalaci qualche Tuo segreto?
L: Come in tanti ho iniziato dai classici kit luppolati e dopo solo un paio sono passato all’E+G. Andando avanti e prendendo sempre di più la mano sono iniziate le spese per la costruzione del mio impianto che sarà poi definitivo. Il mio motto è: non aver fretta di comprare ma attendere il momento e il prezzo giusto.
L’impianto attuale è molto casalingo e per l’ammostamento e la bollitura utilizzo una pentola elettrica gestita da ardbir. L’acqua di sparge invece la scaldo sui fornelli in cucina utilizzando una pentola in acciaio inox( che poi è quella che ho usato finora ). Poi, prima ancora di iniziare col tutto mi ero munito di frigo modificandolo con stc1000 e cavo riscaldante per terrari. Segreti non ne ho molti in realtà, l’unico consiglio che mi sento di dare è studiare, informarsi e fare le cose semplici senza fretta

Quali sono le persone, professionisti e non, che hanno maggiormente influenzato il Tuo modo di fare birra?
L: Senza dubbio al primo posto metto colui che io chiamo il mio prof, anche se non si sente tale. Ovvero : Vittorio Ionta! Su tutti mi ha preso per mano e mi ha guidato passo passo, lo fa ancora oggi e gliene sarò sempre grato. Poi, dal web chi per un motivo chi per un altro ci sono i soliti conosciuti quali Giovanni, Salvatore, Francesco, Corrado, Enrico ( lo conosci ??? ) ecce cc. Poi ci sono anche Gabriele, Maurizio e pochi altri. Ho stretto anche una bella amicizia con Mattia, che è un mastro birraio di un microbirrificio dove mi sta dando ottimi consigli. Poi, ho anche una collaborazione con chi gestisce pagine fb tipo la mia, su tutte con Giovanni della MMB – Messi Master Brewer. Per lui sono una sorta di consigliere, di guida. Questo mi fa piacere nonostante sono ancora in fase di studio

Quali sono le birre che preferisci?
L: Anche se non le produco a casa mi piacciono molto le birre Ceche, poi le Belghe. Non amo in particolar modo le Stout

E’ nostra consuetudine chiedere di regalare ai nostri lettori una Tua ricetta, ora tocca a Te.
L:
American Pale Ale
Litri mash :16,5
Litri sparge:16,5
Litri in bollitura:27,5
OG preboil:1038
Min bollitura:60
Litri in fermentatore :23
OG:1047
FG:1009
ABV :5,1 %
IBU :47,8
EBC : 7
Efficienza 65,0%

Malti e Fermentabili
Pale Ale 5000 gr 91 %
Wheat/Weizen 500 gr 9%
Totale 5500 gr

Luppoli
Columbus (AA 15,5) 20 gr 60 min
Cascade (AA 7,2) 35 gr 20 min
Amarillo (AA 8,8) 55 gr 0 min
Totale 110 gr

Lieviti
Mangrove Jack's US WEST COAST M44 - 10 gr

Profilo Mash
Saccarificazione 68 °C 60 min
Mash Out 78 °C 15 min

Fermentazione 18°C

Quali sono i progetti per il futuro come HB ?
L: Sicuramente migliorarmi nei processi produttivi tramite nuova attrezzatura, inaugurare il nuovo impianto e migliorare le ricette

Cosa ti ha spinto ad intraprendere la strada di autore e più in specifico a collaborare con il Giornale della Birra?
L: E’ capitato per caso leggendo un’annuncio. Li ho contattati per chiedere informazioni e da li è nato il tutto

Cosa pensi del panorama dei siti e blog birrari italiani?
L: Alcuni li ritengo molto validi ed altri meno, ho notato che qua da noi si preferisce il canale youtube piuttosto che il blog

Hai intervistato alcuni amici homebrewer ti sarai fatto un’ idea di come siamo. Qual’è il tuo giudizio in generale?
L: Lo trovo un mondo bello ed affascinante dove si trovano tante persone disponibili e collaborativi, quindi il giudizio è decisamente positivo. Poi ovvio che come in ogni campo ci sono persone e persone ma tra homebrewer ci si aiuta molto

Ti ringrazio Luciano, è stato davvero un piacere poterti ospitare nel nostro salotto virtuale e scoprire qualcosa di te. 
Ti ringrazio per la Tua disponibilità, e del tempo che hai voluto regalare a noi e ai nostri lettori.
Saremo felici di iniziare una collaborazione con te.
A presto Luciano
L: Grazie a voi per avermi fatto queste domande, in realtà è la prima volta che mi capita e mi fa davvero tanto piacere. Se si vuole iniziare una collaborazione io sono pronto a farlo, ovvio nei tempi e nei modi giusti. Tra l’altro ho letto che farete una galleria fotografica sul blog, le mie birre ne faranno di certo parte. Grazie ancora

Commenti