Auguri di Buone Feste ... e altro

Cari birraioli casalinghi e simpatizzanti del Signor Malto abbiamo deciso, per la prima volta dopo tanti anni, di scrivere un post di auguri per le feste e perchè no scrivere qualche riga in libertà.
Prima di tutto parto con augurarVi i nostri migliori auguri per splendidi, sereni e felici giorni di festa. Il nostro è un augurio sincero che viene dal profondo, dall'amicizia che ci lega a voi, delle complicità con alcuni, della quotidiana corrispondenza con altri, un gran bel gruppo.
Non vorrebbe essere il solito banale augurio di qualcosa di meglio che alla fine, pochi riescono a realizzare, ma un augurio di un anno sereno nelle scelte delle ricette, nel calcolo delle IBU, e nelle cotte che farete.
Ma sopratutto fatelo in compagnia e con la scusa si assaggiare altre produzioni precedenti e ci si confronta, ci si sofferma su aspetti che mai avresti pensato di poter scoprire dentro ad una Tua birra. 
La birra rimane semplicemente un veicolo che ci da la forza e il desiderio di stare insieme, divertirsi (si può ancora dire ... vero?)  e supportare questa vita a viverla meglio. Un modo per ritrovarsi e vivere attimi unici con le persone giuste, per cose per cui vale la pena vivere.
Questo nuovo anno ci porta novità importanti e de per questo che abbiamo deciso di scrivere queste righe.
Il progetto Signor Malto, cioè la condivisione delle esperienze personali nel tentativo (fallito per ora) di far capire che il mondo della birra casalinga non ha nulla a che fare con il mondo della birra artigianale, non perchè non ne faccia parte ma per evidenti questioni economiche e sociali, negli ultimi due anni ha dovuto subire notevoli ridimensionamenti. 
Quello che era stato pensato con un percorso di crescita costante e continuo, si è appiattito e stabilizzato nella solita menosa cronaca birraria che raramente prende voli improvvisi proponendo qualcosa di interessante. 
Non sono qui a piangere su quello che poteva essere e non è stato, ma c'è rammarico per quello che sarebbe potuto diventare.
Non abbiamo potuto sviluppare e crescere il nostro brand per problemi di salute del sottoscritto e dei continui e pressati impegni di Andrea ha cui si è aggiunto un grave infortunio. Nonostante tutto questo il blog e il canale video vanno bene ma potrebbe essere stato ancora meglio ma sopratutto diverso.
Il canale video ha superato abbondantemente quota 1000 iscritti, che per qualcuno potrà essere di poco peso, ma che sono un traguardo sperato all'inizio della nostra avventura ma sinceramente mai lontanamente pensato di poter essere raggiunto. Le visualizzazioni sono cresciute come pure i minuti di visione, parametri importanti per tastare il polso sul effettivo apprezzamento delle nostre esperienze e sul modo di proporle.
Anche il blog vive un momento di cresciuta nelle visualizzazioni, se pensate che per arrivare a 100000 visualizzazioni ci abbiamo messo 5 anni, nell'ultimo anno siamo quasi già a 70000. Ottimo direi (come una pubblicità che pochi di voi ricorderanno...) decisamente un risultato positivo se pensate a quello che proponiamo. La persone necessitano di informazioni semplici e poche complicazioni.
Questi dati portano a pensare che oltre ad un buon numero di neofiti che transitano all'inizio dal nostro blog per poi migrare mano a mano che prendono confidenza ed esperienza, altri ci apprezzano così come siamo e ci seguono più come un episodio della loro serie preferita. Sono affezionati ai personaggi e alle storie di un paio (ora tre) birraioli casalinghi con evidenti limiti e convinzioni non proprio condivise da tutti.
Ma la cosa che secondo me ci unisce, noi e voi, è il rapporto che trasmettiamo come padre e figlio. L'impulso a stare insieme ad un figlio ormai grande.    
Tutto questo discorso per dirvi che siamo ancora qui e ci dovrete sopportare per un altro anno. 
In quest'ottica è l'inserimento nell'organico di Michele, ragazzo sicuro e genuino, preciso e capace ma sopratutto ambizioso. 
L'inserimento di Michele ha una doppia matrice. 
La prima è inerente al suo modo di comunicare. Oltre che di cronache di cotte è in grado di portare al Signor Malto ad un livello superiore con argomentazioni, post e video che, come vi dicevo prima, mancano. Anche per cercare di dare una informazione più ampia, giusta e corretta.
La seconda è inerente ad un aiuto vero e proprio. Non riuscendo più a mantenere i ritmi di questi ultimi anni ed essendo costretti a rallentare le nostre attività brassicole ci aiuterà registrando video e scrivendo post per il blog nel tentativo di colmare parte dei vuoti che si creeranno.
L'impegno di Michele sarà proporzionale al nostro, per essere certi che il Signor Malto non rimanga una progetto incompleto.
Ancora tantissimi auguri a tutti un anno ricco di salute e serenità per tutti (che il resto vien da solo).

  

Commenti

  1. Fi faccio i più sinceri e felici Auguri di queste feste di fine anno ,anche a Michele. Vi chiedo per quanto possibile di rimanere costanti nel caricare nuovi video e di trattare argomenti di carattere tecnico e pratico nella produzione della magica birra. Se nel corso del nuovo anno vi mancherà la voglia o il tempo nel curare nuovi argomenti ,sappiate che ci sono persone che vi seguono ,come me che sono padre ,il vostro rapporto padre figlio come esempio sano e pulito da imitare .Nel ringraziarvi per i bei momenti che passo nel seguirvi vi faccio i piu sinceri Auguri....rimanete cosi

    RispondiElimina

Posta un commento